[Logo] Spazio Aperto Banca Sella
[Register] Registrati   [Login] Login    
[Search] Ricerca   [Recent Topics] Argomenti Recenti   [Hottest Topics] Argomenti vivaci  
[Banner Pubblicitario]
Calcolo plusvalenze /minusvalenze  XML
Indice dei Forum » Conti Trading On Line
Autore Messaggio
Matteo88


Registrato: 28/10/2015 19:56:01
Messaggi: 1
Offline

Buongiorno,

con la presente chiedo cortesemente delucidazioni in merito al metodo di calcolo delle plusvalenze/minusvalenze che viene effettuato dalla banca in regime amministrato.
Per maggior chiarezza farò un esempio:

Se effettuo un acquisto di 1000 azioni a 10 euro l'una e le rivendo a 11 euro l'una ottengo una plusvalenza di 1000 euro.

A questi 1000 euro di plusvalenze devo togliere:

16 euro(8+8 euro) di operazioni + 260 euro(capital gain 26%).

Quindi la plusvalenza "netta" ottenuta con questa operatività sarebbe di 724€

Se a seguito di questa operazione; NELLO STESSO GIORNO, dovessi effettuare un'ulteriore operazione il patrimonio a mia disposizione per operare sarebbe di 724€ o sarebbe invece di 984€?

La domanda mi sorge poichè non mi è chiaro se il calcolo delle plus/minusvalenze(applicando il 26% di C.G. in caso di plusvalenza) viene effettuato ad ogni operazione conclusa o a fine giornata(sono a conoscenza che altri istituti bancari applicano il c.g. solo a fine giornata).

Trovo la stessa problematica anche con la casistica inversa:

Nel caso in cui dovesse invece verificarsi una minusvalenza di euro 1000, e poi dovesse chiudersi un'operatività che crei plusvalenza, come viene effettuato il calcolo?

Tornando all'esempio di partenza:

Se effettuo un acquisto di 1000 azioni a 10 euro l'una e le rivendo a 9 euro l'una ottengo una minusvalenza di 1000 euro.

A seguito di questa operazione; NELLO STESSO GIORNO o nei giorni a seguire, effettuo un'ulteriore operazione da cui scaturisca una plusvalenza di 500€.

A questo punto il mio patrimonio sarà:

9000€ (partenza) - 16€ (8+8 costi fissi per operatività) + 500€ = 9484€.

Questo perchè, avendo precedentemente "accumulato" una minusvalenza di 1000 euro, la plusvalenza di 500€ ottenuta con la "seconda" operatività non deve essere tassata(capital gain).

A questo punto ho ancora una minusvalenza di€ 500(1000€-500€) che potrà essere"assorbita" dall'eventuale plusvalenza di una successiva nuova operazione.

Sono corretti gli esempi che ho portato o sbaglio ad effettuare il calcolo delle plusvalenze/minusvalenze in questo modo?

Ringrazio anticipatamente se avrete del tempo da dedicare a rispondermi.
Cordiali saluti
Davide Monte


Registrato: 18/10/2011 14:41:22
Messaggi: 248
Offline

Ciao Matteo88,
il conteggio del Capital Gain viene effettuato cronologicamente come previsto da DL 461/97 su base mensile e così viene contabilizzato l'eventuale addebito dell'imposta dovuta, relativa alle operazioni chiuse il mese precedende.
I prezzi fiscali validi ai fini del conteggio vengono calcolati aggiungendo le commissioni al prezzo di acquisto e riducendo il prezzo di vendita delle stesse.
Le operazioni si compensano a parità di valuta di regolamento, quindi se genero una minusvalenza ed una plusvalenza lo stesso giorno su titoli che hanno parità di valuta, allora le operazioni si compenseranno, al contrario, se dovessi generare una plusvalenza oggi ed una minusvalenza nella giornata di domani, queste due operazioni non si compenserebbero e avresti l'eventuale addebito dell'imposta sul conto corrente il mese successivo.
Se dovessi avere bisogno di ulteriori chiarimenti chiamaci pure al numero di assistenza Trading on line 800050202 attivo dal Lun al Ven dalle 8.00 alle 20.30.

Buon pomeriggio
Davide - Staff GBS
 
Indice dei Forum » Conti Trading On Line
Vai a:   
E.t.v.s.p.b WLS11G