[Logo] Spazio Aperto Banca Sella
[Register] Registrati   [Login] Login    
[Search] Ricerca   [Recent Topics] Argomenti Recenti   [Hottest Topics] Argomenti vivaci  
[Banner Pubblicitario]
Messaggi inviati da: Das
Indice dei Forum » Profilo per Das » Messaggi inviati da Das
Autore Messaggio
Diego.Salgarella wrote:
Das wrote:
Ciao Diego, e scusami per il ritardo nella risposta.
Guarda, dal punto di vista tecnico non so risponderti se la soluzione prospettata possa andar bene quale surrogato degli esatti valori dell'indicatore rsi o di altri dello stesso tipo: il mio intervento si limitava a farti notare che nell'eseguire lo zoom ci sono falsi valore di alcuni indicatori con quello che ne consegue.
Quindi non so, dovresti vedere tu o insomma dovrebbe studiare la cosa il vostro team tecnico nello specifico.
Tra l'altro ti dico che ovviamente nulla c'è da eccepire sulla bontà degli oscillatori quando non si applica lo zoom.

Grazie ancora per le risposte.
Ora vedo che c'è un'apposita pagina dove indicare i suggerimenti, quindi non so, non postiamo più qui??
Grazie ancora.

Devi sentirti a "casa" tua per cui posta dove ti trovi meglio ... bene o male i thread dove sono competente li guardo un po' tutti


Ok.
Passerò agli altri suggerimenti che posso consigliare nell'apposito thread creato.
Buon lavoro.
Ciao.
Diego.Salgarella wrote:
Das wrote:
Ciao Diego!
Intanto ti ringrazio tantissimo per le spiegazioni tecniche che ci dai, e scusami se devi sorbirti le nostre lamentele, suggerimenti…o chiamali come vuoi, ma ti assicuro che sono fatte in pieno spirito costruttivo.
Quindi grazie ancora.

Allora ho capito quale è stata la modalità con cui hai inteso lo zoom, quella di avere appunta una visione di insieme del grafico, in particolare del grafico dei prezzi.
Resta il fatto però che a mio parere questa funzionalità così come l’hai intesa, poteva essere tenuta insieme con l’intendimento normale che si ha di zoom, ossia ingradire o rimpicciolire il grafico facendo in modo che restassero costanti tutti i rapporti grafici (prezzi e indicatori).
Insomma avere lo zoom inteso nel modo più semplice possibile. Ora se ciò non è possibile per un problema di pixel o di altro, su questo non so dirti, fatto sta che le altre piattaforme di treding hanno zoom out che abbracciano una temporalità molto più ampia di quella che può abbracciare sella estreme 4 e contemporaneamente mantengono tutte le candele grafiche nonché gli indicatori nella loro reale consistenza puntuale. In tal caso quindi hanno sia il privilegio di conservare supporti, resistenze quando si passa da zoom out a zoom in, ma in più conservano anche il reale valore e consistenza grafico puntuale degli indicatori!

Tra l’altro per avere una visione di insieme sui trend primari di più lungo periodo, basta semplicemente passare a time frame più alti (settimanali o mensili).

Comunque, capita la funzionalità che hai voluto dare allo zoom, e l'utilità che senza dubbio ha anche per l'agganciamento degli strumenti tracciati nei vari zoom, dobbiamo però anche dire che l'analisi chartistica sugli oscillatori non è un caso limite. Oscillatori come l'rsi e il cci ed altri che sono alla base dell’analisi tecnica e di tutti gli studi di analisi tecnica integrata.

Prendiamo l’rsi proprio, ad esempio.
Con questa metodologia di zoom, tale indicatore è praticamente inservibile per determinati usi (che ritengo utili e importanti), perché una volta che vado a fare uno zoom out i suoi valori sono falsati. A questo aggiungi anche che risultano falsate le divergenze rispetto ai prezzi che sono un altro punto forte di questo tipo di oscillatori, anche se a questo si può ovviare cercando di non zommare out fino al limite che va oltre la x1 e cmq compatibilmente con la visibilità nello spazio disponibile a seconda dei vari time frame.

In sostanza quindi non possiamo proprio dire che siamo in un caso limite, perchè stiamo parlando di analisi tecnica nelle sue forme elementari e del rapporto tra oscillatori e prezzi, ossia di fare analisi chartistica sia sui prezzi che sugli oscillatori.

Ti faccio un esempio banale di quanto siano utili gli oscillatori e di come invece sarebbe stato falsato il tutto utilizzando lo zoom così come è impostato su sella 4.
E per farlo utilizzo prima di tutto i grafici del metastock, che ovviamente non è una piattaforma di trading ma un software esterno, ma questo discorso lo potrei applicare con una piattaforma di qualche altra banca che permette di zoomare in modo più consistente ma tenendo le candele e gli oscillatori in modo rigoroso.

Mettiamo che io che voglia studiare se sull’oscillatore (prendiamo l’rsi) ci siano punti tecnici caratteristici, ad esempio una trend line caratteristica, ossia cosiddetta dominante (sia essa supporto o resistenza) ( E’ importante capire che supporti e resistenze in analisi tecnica esistono non solo sui grafici dei prezzi ma anche sui grafici degli indicatori! Ma se gli indicatori sono falsati….).

Per effettuare questo studio grafico ho bisogno quindi di avere un certo spazio temporale, diciamo 1 anno, o 2 anni o 3, dipende da quello che trovo sul grafico.
Ad esempio prendiamo il solito grafico dell’indice italiano (secondo grafico) che ha uno zoom normale.
Poi per effettuare lo studio, consideriamo lo stesso indice in zoom out, in modo da abbracciare più temporalità per studiarlo più sul lungo periodo e vedere se ho rette dominanti (primo grafico).

Come si vede dal grafico (primo grafico) effettuato lo zoom out, cioè abbracciato un periodo temporale maggiore (conservando candele del grafico e valori dell’oscillatore), mi accorgo che sull’oscillatore ho una possibile retta dominante (la retta a’-b’). Quindi quando l’oscillatore mi stava per arrivare sulla retta dominante nel punto c’, avrei detto: bene, è su una retta dell'oscillatore
, in più a livello grafico è su un supporto (il supporto dato dalla linea orizzontale rossa sul grafico dei prezzi), a quel punto avrei potuto supporre con ragionevolezza (unendoci qualche altro concetti di AT che non sto qui a spiegare) che in quel punto i prezzi avrebbero potuto rimbalzare, e quindi avrei potuto prendere posizione lunga su questo indice).

Vediamo ora cosa sarebbe accaduto con la piattaforma sella estreme 4. (terzo grafico)
Qui abbiamo il normale zoom x1.

Per abbracciare una temporalità maggiore effettuto uno zoom out x4. (quarto grafico che posto successivamente a parte che qui non si può).
Qui come vedete nel punto c'; ho il solito falso valore dell'rsi per cui la retta dominante a'- b' sarebbe stata rotta, mentre in realtà non è così. E questo cosa implica? Che mi da un'informazione sbagliata oltre a non essere affidabile.
Cioè l'analisi chartistica sugli oscillatori non è esatta...ed è quindi poco affidabile.
Ripeto questa modalità di analisi non è un caso limite di analisi tecnica, ma rientra nella normale analisi tecnico/chartistica degli oscillatori.
Così come bisogna prestare attenzione anche alle divergeze dell'oscillatore che potrebbero essere falsate, divergenze che sono cmq un altro punto importante dell'analisi tecnica.

Scusami se sono stato prolisso, non voglio tediare nessuno con queste mie considerazioni. Il mio è solo un suggerimento per evidenziare ciò che può dare qualche problema nell'applicazione dell'analisi tecnica classica e quindi tenerne conto per effettuare successivi miglioramenti.
Che vuoi farci, noi utenti/clienti non ci accontentiamo mai!

Grazie ancora Diego per la tua disponibilità
Buon lavoro.

Lentamente ma ... arrivo sempre

Ho riguardato nel dettaglio gli algoritmi di disegno per le serie rappresentate linearmente (normalmente gl indicatori) e penso che la distanza che c'è tra te e me è data dal fatto che se siamo in una condizione di zoom X4 io "plotto" con il 4° valore di quel segmento di serie e nel caso che nei 3 elementi precedenti ci fosse stato un valore più basso o più alto questo non verrebbe visualizzato.
A questo punto ti faccio una domanda
Se nel plottare tenessi conto anche dei massimi e dei minimi di quel segmento in modo tale che per te risultino visibili risolverei il problema?

Ti allego una tua immagine modificata purtroppo si vede poco ma se ci farai caso nel cerchio non c'è più un aline aocntinua ma sono delle barre(minimo massimo del periodo) e si passa alla successiva tracciando dal valore di chisura(quello che accade oggi)


Ciao Diego, e scusami per il ritardo nella risposta.
Guarda, dal punto di vista tecnico non so risponderti se la soluzione prospettata possa andar bene quale surrogato degli esatti valori dell'indicatore rsi o di altri dello stesso tipo: il mio intervento si limitava a farti notare che nell'eseguire lo zoom ci sono falsi valore di alcuni indicatori con quello che ne consegue.
Quindi non so, dovresti vedere tu o insomma dovrebbe studiare la cosa il vostro team tecnico nello specifico.
Tra l'altro ti dico che ovviamente nulla c'è da eccepire sulla bontà degli oscillatori quando non si applica lo zoom.

Grazie ancora per le risposte.
Ora vedo che c'è un'apposita pagina dove indicare i suggerimenti, quindi non so, non postiamo più qui??
Grazie ancora.
Scusatemi, mi sono accorto anche io che il primo e il secondo grafico sono invertiti...non so perchè me li abbia invertiti.
Boh...mistero...
Scherzo!
Buona serata a tutti.

P.s.: ho invertito perciò le diciture dei grafici che prima avevo scritto...almeno mi pare, l'ora è tarda...
posto qui il quarto grafico.

Diego.Salgarella wrote:
Das wrote:Grazie vda1 per il suggerimento.

Veniamo quindi alle anomalie dello zoom.

Tracciamo due semplici trend line sia sul grafico dei prezzi che sul grafico di un oscillatore assocciato a quel prezzo, il tutto con uno zoom x1, cioè in configurazione normale. (prima immagine).

Poi allo stesso grafico applichiamo uno zoom x4. (seconda immagine)

Si nota che nell'effettuare lo zoom x4 mentre più o meno la trend line sul grafico a candele conserva la sua natura così come nel grafico x1, per la trend line sull'oscillatore non viene conservata la sua natura, dal momento che nel punto a' l'oscillatore non tocca più la trend line come appunto nella configurazione x1.
Ora è chiaro che se la funzione di uno zoom è semplicemente quella di rimpicciolire o ingradire un grafico (sia esso oscillatore o prezzi), tutto quello che sta su grafico (sia esso oscillatore o prezzi) deve conservare le sue caratteristiche rispetto al grafico stesso, altrimenti non è zoom (IN o Out), ma è tutt'altra cosa. Cosa non saprei...

Grazie Diego per la risposta.


Das la tua osservazione non fa una piega però io lo considero un caso limite per 2 motivi
1) si può verificare in maniera evidente per gli indicatori che hanno un disegno basato sui propri di valori (RSI/CCI ecc ecc) mentre per tutti quelli che si basano sui valori della serie prezzi (Medie mobili/Bollinger ecc ecc) è praticamente ininfluente
2) ho progettato la funzione di zoom con un' idea di utilizzo diversa dalle che applichi tu. Lo scopo fondamentale è quello di poter permettere, quando necessario, una visione di insieme chiara, indipendentemente dallo spazio fiscio a disposizione, per capire quale è il trend "storico" ed eventualmente tracciare qualche trend line di tendneza primaria che poi potrò affinare quando tornerò ad uno visualizzazione senza zoom. Nel tuo esempio tracci in zoom out e utilizzi in zoom in io traccio in zoom in e utilizzo in zoom out (ma quanti in ho scritto )

Nell'immagine qui sotto ti riporto l'evidenza di cosa no poteva fare la SXT3 e che invece è possibile con la SXT4 ... Il grafico ha la stessa dimensione fisica la 3 arriva fino al 2008 la 4 fino al 2003



Ciao Diego!
Intanto ti ringrazio tantissimo per le spiegazioni tecniche che ci dai, e scusami se devi sorbirti le nostre lamentele, suggerimenti…o chiamali come vuoi, ma ti assicuro che sono fatte in pieno spirito costruttivo.
Quindi grazie ancora.

Allora ho capito quale è stata la modalità con cui hai inteso lo zoom, quella di avere appunta una visione di insieme del grafico, in particolare del grafico dei prezzi.
Resta il fatto però che a mio parere questa funzionalità così come l’hai intesa, poteva essere tenuta insieme con l’intendimento normale che si ha di zoom, ossia ingradire o rimpicciolire il grafico facendo in modo che restassero costanti tutti i rapporti grafici (prezzi e indicatori).
Insomma avere lo zoom inteso nel modo più semplice possibile. Ora se ciò non è possibile per un problema di pixel o di altro, su questo non so dirti, fatto sta che le altre piattaforme di treding hanno zoom out che abbracciano una temporalità molto più ampia di quella che può abbracciare sella estreme 4 e contemporaneamente mantengono tutte le candele grafiche nonché gli indicatori nella loro reale consistenza puntuale. In tal caso quindi hanno sia il privilegio di conservare supporti, resistenze quando si passa da zoom out a zoom in, ma in più conservano anche il reale valore e consistenza grafico puntuale degli indicatori!

Tra l’altro per avere una visione di insieme sui trend primari di più lungo periodo, basta semplicemente passare a time frame più alti (settimanali o mensili).

Comunque, capita la funzionalità che hai voluto dare allo zoom, e l'utilità che senza dubbio ha anche per l'agganciamento degli strumenti tracciati nei vari zoom, dobbiamo però anche dire che l'analisi chartistica sugli oscillatori non è un caso limite. Oscillatori come l'rsi e il cci ed altri che sono alla base dell’analisi tecnica e di tutti gli studi di analisi tecnica integrata.

Prendiamo l’rsi proprio, ad esempio.
Con questa metodologia di zoom, tale indicatore è praticamente inservibile per determinati usi (che ritengo utili e importanti), perché una volta che vado a fare uno zoom out i suoi valori sono falsati. A questo aggiungi anche che risultano falsate le divergenze rispetto ai prezzi che sono un altro punto forte di questo tipo di oscillatori, anche se a questo si può ovviare cercando di non zommare out fino al limite che va oltre la x1 e cmq compatibilmente con la visibilità nello spazio disponibile a seconda dei vari time frame.

In sostanza quindi non possiamo proprio dire che siamo in un caso limite, perchè stiamo parlando di analisi tecnica nelle sue forme elementari e del rapporto tra oscillatori e prezzi, ossia di fare analisi chartistica sia sui prezzi che sugli oscillatori.

Ti faccio un esempio banale di quanto siano utili gli oscillatori e di come invece sarebbe stato falsato il tutto utilizzando lo zoom così come è impostato su sella 4.
E per farlo utilizzo prima di tutto i grafici del metastock, che ovviamente non è una piattaforma di trading ma un software esterno, ma questo discorso lo potrei applicare con una piattaforma di qualche altra banca che permette di zoomare in modo più consistente ma tenendo le candele e gli oscillatori in modo rigoroso.

Mettiamo che io che voglia studiare se sull’oscillatore (prendiamo l’rsi) ci siano punti tecnici caratteristici, ad esempio una trend line caratteristica, ossia cosiddetta dominante (sia essa supporto o resistenza) ( E’ importante capire che supporti e resistenze in analisi tecnica esistono non solo sui grafici dei prezzi ma anche sui grafici degli indicatori! Ma se gli indicatori sono falsati….).

Per effettuare questo studio grafico ho bisogno quindi di avere un certo spazio temporale, diciamo 1 anno, o 2 anni o 3, dipende da quello che trovo sul grafico.
Ad esempio prendiamo il solito grafico dell’indice italiano (secondo grafico) che ha uno zoom normale.
Poi per effettuare lo studio, consideriamo lo stesso indice in zoom out, in modo da abbracciare più temporalità per studiarlo più sul lungo periodo e vedere se ho rette dominanti (primo grafico).

Come si vede dal grafico (primo grafico) effettuato lo zoom out, cioè abbracciato un periodo temporale maggiore (conservando candele del grafico e valori dell’oscillatore), mi accorgo che sull’oscillatore ho una possibile retta dominante (la retta a’-b’). Quindi quando l’oscillatore mi stava per arrivare sulla retta dominante nel punto c’, avrei detto: bene, è su una retta dell'oscillatore
, in più a livello grafico è su un supporto (il supporto dato dalla linea orizzontale rossa sul grafico dei prezzi), a quel punto avrei potuto supporre con ragionevolezza (unendoci qualche altro concetti di AT che non sto qui a spiegare) che in quel punto i prezzi avrebbero potuto rimbalzare, e quindi avrei potuto prendere posizione lunga su questo indice).

Vediamo ora cosa sarebbe accaduto con la piattaforma sella estreme 4. (terzo grafico)
Qui abbiamo il normale zoom x1.

Per abbracciare una temporalità maggiore effettuto uno zoom out x4. (quarto grafico che posto successivamente a parte che qui non si può).
Qui come vedete nel punto c'; ho il solito falso valore dell'rsi per cui la retta dominante a'- b' sarebbe stata rotta, mentre in realtà non è così. E questo cosa implica? Che mi da un'informazione sbagliata oltre a non essere affidabile.
Cioè l'analisi chartistica sugli oscillatori non è esatta...ed è quindi poco affidabile.
Ripeto questa modalità di analisi non è un caso limite di analisi tecnica, ma rientra nella normale analisi tecnico/chartistica degli oscillatori.
Così come bisogna prestare attenzione anche alle divergeze dell'oscillatore che potrebbero essere falsate, divergenze che sono cmq un altro punto importante dell'analisi tecnica.

Scusami se sono stato prolisso, non voglio tediare nessuno con queste mie considerazioni. Il mio è solo un suggerimento per evidenziare ciò che può dare qualche problema nell'applicazione dell'analisi tecnica classica e quindi tenerne conto per effettuare successivi miglioramenti.
Che vuoi farci, noi utenti/clienti non ci accontentiamo mai!

Grazie ancora Diego per la tua disponibilità
Buon lavoro.
Grazie vda1 per il suggerimento.

Veniamo quindi alle anomalie dello zoom.

Tracciamo due semplici trend line sia sul grafico dei prezzi che sul grafico di un oscillatore assocciato a quel prezzo, il tutto con uno zoom x1, cioè in configurazione normale. (prima immagine).

Poi allo stesso grafico applichiamo uno zoom x4. (seconda immagine)

Si nota che nell'effettuare lo zoom x4 mentre più o meno la trend line sul grafico a candele conserva la sua natura così come nel grafico x1, per la trend line sull'oscillatore non viene conservata la sua natura, dal momento che nel punto a' l'oscillatore non tocca più la trend line come appunto nella configurazione x1.
Ora è chiaro che se la funzione di uno zoom è semplicemente quella di rimpicciolire o ingradire un grafico (sia esso oscillatore o prezzi), tutto quello che sta su grafico (sia esso oscillatore o prezzi) deve conservare le sue caratteristiche rispetto al grafico stesso, altrimenti non è zoom (IN o Out), ma è tutt'altra cosa. Cosa non saprei...

Grazie Diego per la risposta.

Diego.Salgarella wrote:
Das wrote:
Ciao Salgarella!
E infatti io mi sono chiesto come mai non lasciare la sovrapposizione delle candele (come accade nelle altre piattaforme), anzichè adottare uno zoom che sostituisce ad una serie di candele un minor numero di candele?
Tra l'altro ciò si riverbera anche sugli oscillatori, cioè sui valori degli indicatori che sono relazionati alle singole candele realmente presenti nel grafico.
Se ad esempio prendo un grafico e lo zoom rimpicciolendolo, dopo un tot scompaiono delle candele che vengono sostituite da un'unica candela. Questo però si riverbera sul valore degli oscillatori, che non rappresentano più la realtà. Tant'è che se io prendo un indicatore quando il grafico non è zoommato e ci traccio una trendlinea caratteristica, quella stessa trendlinea mi smette di essere caratteristica per quell'indicatore quando lo zoommo, cosa che non accadrebbe se, per quanto sovrapposte durante la zoommata, si potessero conservare le reali candele che ci sono nel grafico, così come accade nelle altre piattaforme, e di conseguenza anche i reali valori degli indicatori con tutto ciò che ci si costruisce sopra (es.: trendlinea)
Non so se mi sono spiegato bene
Spero di si...

Saluti.
Das


Quello che intendi dire l'ho capito. Il problema per me è quello di riuscire a fare un discorso chiaro e non fazioso per spiegare le cose al meglio possibile ... tanto il Liverpool vince 3 a 0 per cui il tempo non dovrebbe essere un porblema.
La sovrapposizione delle candele non mi garantisce una maggiore qualità in quanto, se il numero di candele supere il numero di punti fisici (pixel) a disposizione, per forza in alcuni casi avremo che in un punto dovrò disegnare due candele e quando dovrò tracciare una trend line sarà sempre difficoltoso individuare a quale candela si fa riferimento.
Nel sistema di disegno della SellaExtreme le tue affermazioni sono in parte vere nel momento in cui non utilizzi il disegno agevolato mentre se usi il disegno agevolato la tua osservazione non si verifca mai.
Facciamo un esempio
-disegno agevolato basato sui minimi della candela
-serie dati(scrivo solo i minimi) 10 - 9 - 9,5 - 9,7 - 10 - 10,2 - 10 - 9,9
-Zoom X4
Con queste condizioni avremo un disegno di sole 2 candele la prima con minimo a 9 e la seconda con minimo a 9,9.
faccio partire la trend line sul minimo della prima candela(9) e la faccio terminare sul minimo della seconda candela(9,9)
Quando riporto lo zoom alla conzione normale, X1, la trend line parte sulla seconda candlea e termina sull'ottava.

Tutto questo sermone per dire che le candele non vengono mai perse.

Ciao
Diego Salgaerella

Ps
Io ho sempre paralto di candele ma il ragionamento vale anche per gli indicatori


Ciao Diego!
Il tuo discorso è chiaro, e ti assicuro che non traspare nessuna faziosità dalle tue parole nè tanto meno dalle mie, visto che sono cliente, ma con l'esigenza di trarre il massimo vantaggio dalla piattaforma...e al momento direi che ci sono diverse pecche.
Proprio per questo ho creato il thread "migliorie proposte" in modo da evidenziare le cose che si potrebbero migliorare per chi fa trading.

Comunque ho compreso quanto hai esposto: mi pare di capire che non si può zoommare IN conservando le candele reali visivamente perchè le candele si sovrapporrebbero tra loro in quanto supererebbero i punti fisici (pixel). Quindi non potendo aumentare i pixel (che sarebbe una soluzione)...
Tuttavia resta il fatto che l'utilizzazione delle zoom così come è impostato, crea problemi se non sui grafici, sugli indicatori.
Purtroppo non so se è mia incapacità o altro, ma non riesco ad allegare grafici attraverso i quali darei l'esatta idea di quello che non mi garba.

Quindi prima di procedere ulteriormente, se qualcuno che legge mi facesse la cortesia di dirmi la procedura che segue per incollare i grafici o un'immagine, gliene sarei grato, in modo da mettere in evidenza quello che mi risulta non proprio esatto.

Grazie ancora Diego!
Ciao
Das
a
Diego.Salgarella wrote:Non è la mia stanza ... ma sentendomi chiamato in causa dico la mia
Secondo me sullo zoom state facendo un po' di confusione
1) Quando si esegue lo zoom sull'asse dei tempi inizia l'aumento della scala dello zoom solo dopo che si è chiesto di andare sotto la dimensione minima della candela (che nella versione 4 è impostabile fino alla dimensione fisica di 1 pixel)

2) Una volta sorpassato il limte sopra indicato non viene assolutamente cambiato il time frame ma bensì si passa ad un sistema di sovrapposizione delle candele. Questo sistema è leggermente diverso dalle altre piattaforme che sovrappongono le candele in Sella Extreme 4 viene creata una candela che è data dalla somma di 2 (X2) 3 (X3) 4 (X4) candele in base allo zoom richiesto.

3) Nella SellaExtreme 3 succedeva che quando si eseguiva uno zoom che portava la dimensione della candela sotto i 3 pixel diventava a linea. In queste condzioni lo zoom poteva arrivare al limte di 1 pixel di conseguenza non era mai possibile, in piccoli spazi, avere visoni di insieme dell'andatura di un titolo

Saluti
Diego Salgarella


Ciao Salgarella!
E infatti io mi sono chiesto come mai non lasciare la sovrapposizione delle candele (come accade nelle altre piattaforme), anzichè adottare uno zoom che sostituisce ad una serie di candele un minor numero di candele?
Tra l'altro ciò si riverbera anche sugli oscillatori, cioè sui valori degli indicatori che sono relazionati alle singole candele realmente presenti nel grafico.
Se ad esempio prendo un grafico e lo zoom rimpicciolendolo, dopo un tot scompaiono delle candele che vengono sostituite da un'unica candela. Questo però si riverbera sul valore degli oscillatori, che non rappresentano più la realtà. Tant'è che se io prendo un indicatore quando il grafico non è zoommato e ci traccio una trendlinea caratteristica, quella stessa trendlinea mi smette di essere caratteristica per quell'indicatore quando lo zoommo, cosa che non accadrebbe se, per quanto sovrapposte durante la zoommata, si potessero conservare le reali candele che ci sono nel grafico, così come accade nelle altre piattaforme, e di conseguenza anche i reali valori degli indicatori con tutto ciò che ci si costruisce sopra (es.: trendlinea)
Non so se mi sono spiegato bene
Spero di si...

Saluti.
Das
michela.pidello wrote:
Das wrote:
michela.pidello wrote:
Das wrote:La prima miglioria che mi viene da proporre riguarda il download dati.

Per effettuare il download dati ad es. dell’Index Future ma anche di tutti gli altri strumenti, dopo aver compilato la prima maschera inserendo:

il tipo di time frame,
il time frame,
le date di inizio e fine ricerca e il range intraday,

si viene rimandati alla seconda maschera dove bisogna compilare altri campi. E fin qui è tutto ok.

Ora il “problema” sorge quando bisogna scaricare i dati a più di un time frame per lo stesso strumento finanziario.

Ad es. io downloado i dati a 1, 5, 15 e 60 minuti.
Succede allora che ogni volta devo ritornare indietro dalla seconda maschera alla prima maschera per settare il nuovo time frame da downloadare, ma non solo: devo anche inserire di nuovo tutti i valori di mia preferenza per tutti i campi della seconda maschera, con una notevole perdita di tempo. Questo perché ogni volta che si sceglie un time frame da downloadare e si va alla seconda maschera, quest’ultima si presenta con i suoi valori di default e non con quelli che si è scelti precedentemente e che chiaramente sono gli stessi per ogni time frame che io voglio downloadare.

Infatti e’ inutile dire che se una persona deve effettuare downloads a diversi time frame, ha bisogno che i parametri della seconda maschera siano sempre gli stessi.
Io devo fare questo avanti e indietro nonché reinserimento degli stessi valori nella seconda maschera per ben 5 volte. E si sa il tempo è denaro!

Allora sarebbe più funzionale che una volta scelto un time frame, e poi scelti i valori che si preferiscono settare nei campi della seconda maschera, che questi stessi valori preferenziali scelti rimangano fissi quando poi si passa ai downloads successivi con time frame diversi tra loro.
Oppure non so, permettere di inserire i valori che si preferiscono nella seconda maschera, ma poi lasciando questi valori costanti quando si passa a downloadare successivi time frame diversi tra loro.

Vi assicuro che tutto sarebbe molto più fruibile.

Non so se mi sono spiegato bene, spero di sì.
Cordialità.
Das


Buonasera Das,
sulla piattaforma SellaExtreme, quanto richiesto è già disponibile. Tramite la funzione DDE (disponibile da Servizi - DDE), è possibile configurare su uno o più fogli di excel lo scarico dati con time frame differenti. E' sufficiente settare e salvare le informazioni su fogli di excel e lo scarico dati si avvierà automaticamente, anche nei giorni successivi, se Sella Extreme è in funzione.
Restiamo a disposizione per eventuali chiarimenti ulteriori.


Buonasera Pidello.
Intanto grazie per l'informazione.
Ho così visto che tramite la funzione DDE è possibile effettuare lo scarico storico di uno strumento finanziario d'interesse su foglio excel a vari time frame.
Ho notato però che una volta scaricato i dati su foglio excel, le date e gli orari relativo ad un determinato time frame si trovano nella stessa colonna.
Come mai? Non è possibile avere per date e orari due colonne separate?
Grazie.


Buonasera Das,
la informo che i campi data e ora, identificativi della "candela" dei dati scaricati, sono stati unificati in un'unica cella sulla nuova versione DDE della piattaforma. Se lo scarico dati viene effettuato su Excel è posssibile estrarre i due valori se si ha l’esigenza di tenerli separati.
Le comunico che già è stato inoltrato un suggerimento all'ufficio preposto perché affinché venga valutata l'implementazione in futuro la possibilità di separare le due voci.



Buonasera Pidello.
Sì, infatti ho visto che i campi data e ora identificativi della candela dei dati scaricati sono stati unificati in un'unica casella nella nuova piattaforma, a differenza di quanto accadeva con la vecchia piattaforma dove i due campi erano separati.
Purtroppo devo dire che occorre che i due campi siano separati, perchè qualsiasi convertitore di dati necessità che i due campi (data e ora) siano in due colonne diverse.
Quindi a parte dirle che sinceramente non so come con excel ciò si possa fare, le dico che se anche ciò è possibile, tuttavia tale possibilità è una ulteriore perdita di tempo rispetto al fatto di avere direttamente i due campi separati, così come nella vecchia versione.
Quindi spero che vogliate al più presto provvedere e portare il tutto così come era nella vecchia piattaforma. Addirittura io trovavo comodo scaricare i dati dei future direttamente dal sito online, e avevo i dati pronti per essere convertiti, mentre ora è un casino.
Così come spero possiate prendere in considerazione tutte gli accorgimenti che ho suggerito relativamente allo scarico dei dati che non avvengano con il DDE.
Una nuova piattaforma di trading, rispetto ad una più vecchia, deve facilitare le cose, non complicarle, e quindi una funzionalità è inutile se complica tutta la procedura cui essa può servire.
Grazie ancora...e a presto per altri suggerimenti.
Buona serata.
michela.pidello wrote:
Das wrote:La prima miglioria che mi viene da proporre riguarda il download dati.

Per effettuare il download dati ad es. dell’Index Future ma anche di tutti gli altri strumenti, dopo aver compilato la prima maschera inserendo:

il tipo di time frame,
il time frame,
le date di inizio e fine ricerca e il range intraday,

si viene rimandati alla seconda maschera dove bisogna compilare altri campi. E fin qui è tutto ok.

Ora il “problema” sorge quando bisogna scaricare i dati a più di un time frame per lo stesso strumento finanziario.

Ad es. io downloado i dati a 1, 5, 15 e 60 minuti.
Succede allora che ogni volta devo ritornare indietro dalla seconda maschera alla prima maschera per settare il nuovo time frame da downloadare, ma non solo: devo anche inserire di nuovo tutti i valori di mia preferenza per tutti i campi della seconda maschera, con una notevole perdita di tempo. Questo perché ogni volta che si sceglie un time frame da downloadare e si va alla seconda maschera, quest’ultima si presenta con i suoi valori di default e non con quelli che si è scelti precedentemente e che chiaramente sono gli stessi per ogni time frame che io voglio downloadare.

Infatti e’ inutile dire che se una persona deve effettuare downloads a diversi time frame, ha bisogno che i parametri della seconda maschera siano sempre gli stessi.
Io devo fare questo avanti e indietro nonché reinserimento degli stessi valori nella seconda maschera per ben 5 volte. E si sa il tempo è denaro!

Allora sarebbe più funzionale che una volta scelto un time frame, e poi scelti i valori che si preferiscono settare nei campi della seconda maschera, che questi stessi valori preferenziali scelti rimangano fissi quando poi si passa ai downloads successivi con time frame diversi tra loro.
Oppure non so, permettere di inserire i valori che si preferiscono nella seconda maschera, ma poi lasciando questi valori costanti quando si passa a downloadare successivi time frame diversi tra loro.

Vi assicuro che tutto sarebbe molto più fruibile.

Non so se mi sono spiegato bene, spero di sì.
Cordialità.
Das


Buonasera Das,
sulla piattaforma SellaExtreme, quanto richiesto è già disponibile. Tramite la funzione DDE (disponibile da Servizi - DDE), è possibile configurare su uno o più fogli di excel lo scarico dati con time frame differenti. E' sufficiente settare e salvare le informazioni su fogli di excel e lo scarico dati si avvierà automaticamente, anche nei giorni successivi, se Sella Extreme è in funzione.
Restiamo a disposizione per eventuali chiarimenti ulteriori.


Buonasera Pidello.
Intanto grazie per l'informazione.
Ho così visto che tramite la funzione DDE è possibile effettuare lo scarico storico di uno strumento finanziario d'interesse su foglio excel a vari time frame.
Ho notato però che una volta scaricato i dati su foglio excel, le date e gli orari relativo ad un determinato time frame si trovano nella stessa colonna.
Come mai? Non è possibile avere per date e orari due colonne separate?
Grazie.
La prima miglioria che mi viene da proporre riguarda il download dati.

Per effettuare il download dati ad es. dell’Index Future ma anche di tutti gli altri strumenti, dopo aver compilato la prima maschera inserendo:

il tipo di time frame,
il time frame,
le date di inizio e fine ricerca e il range intraday,

si viene rimandati alla seconda maschera dove bisogna compilare altri campi. E fin qui è tutto ok.

Ora il “problema” sorge quando bisogna scaricare i dati a più di un time frame per lo stesso strumento finanziario.

Ad es. io downloado i dati a 1, 5, 15 e 60 minuti.
Succede allora che ogni volta devo ritornare indietro dalla seconda maschera alla prima maschera per settare il nuovo time frame da downloadare, ma non solo: devo anche inserire di nuovo tutti i valori di mia preferenza per tutti i campi della seconda maschera, con una notevole perdita di tempo. Questo perché ogni volta che si sceglie un time frame da downloadare e si va alla seconda maschera, quest’ultima si presenta con i suoi valori di default e non con quelli che si è scelti precedentemente e che chiaramente sono gli stessi per ogni time frame che io voglio downloadare.

Infatti e’ inutile dire che se una persona deve effettuare downloads a diversi time frame, ha bisogno che i parametri della seconda maschera siano sempre gli stessi.
Io devo fare questo avanti e indietro nonché reinserimento degli stessi valori nella seconda maschera per ben 5 volte. E si sa il tempo è denaro!

Allora sarebbe più funzionale che una volta scelto un time frame, e poi scelti i valori che si preferiscono settare nei campi della seconda maschera, che questi stessi valori preferenziali scelti rimangano fissi quando poi si passa ai downloads successivi con time frame diversi tra loro.
Oppure non so, permettere di inserire i valori che si preferiscono nella seconda maschera, ma poi lasciando questi valori costanti quando si passa a downloadare successivi time frame diversi tra loro.

Vi assicuro che tutto sarebbe molto più fruibile.

Non so se mi sono spiegato bene, spero di sì.
Cordialità.
Das
Buonasera a tutti.
In questo spazio ho intenzione di proporre le eventuali migliorie che si potrebbero apportare alla piattaforma Sella Extreme 4, versione 4.0.24.
 
Indice dei Forum » Profilo per Das » Messaggi inviati da Das
Vai a:   
E.t.v.s.p.b WLS11G